the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Posts Tagged ‘Campagne’

Campagna contro l’ONMS: spreco di risorse pubbliche!

Posted by thepeoplesgame su 16 maggio 2012

Copio e incollo dal sito di Lorenzo Contucci:

Il Governo Monti, qualche giorno fa, ha invitato tutti i cittadini a segnalare sprechi da tagliare. Ovviamente mi avete segnalato un palese spreco che direi di segnalare in massa: l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. Il testo è abbastanza semplice: “Quale cittadino fruitore di manifestazioni sportive, segnalo l’inutilità dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, le cui decisioni hanno contribuito a svuotare gli stadi italiani e a rendere sempre più difficile la partecipazione all’evento sportivo. Un simile organismo è peraltro ormai superato anche per l’esame e la valutazione delle “partite a rischio” in quanto per lo stesso tutte le partite sono a rischio e sono quindi interdette alla maggior parte dei tifosi di calcio italiani. La sua eliminazione contribuirebbe al risparmio, al riaffollamento degli stadi e, perché no, anche all’eliminazione di quel sentimento di irritazione dei tifosi che – come il sottoscritto – hanno perso il piacere di andare allo stadio ed ha difficoltà a seguire da uomo libero la propria squadra del cuore”. L’opinione può essere inserita in questa pagina del sito del governo, previa compilazione dei campi, http://governo.it/spendingreview/RedWeb_Form.htm ed anche inviata via mail, se lo si vuole, tramite il sito di Repubblica.it: segnalasprechi@repubblica.it

Annunci

Posted in NO alla tessera del tifoso | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Tornano i Fans United Day, ora a sostegno del Plymouth Argyle

Posted by thepeoplesgame su 23 settembre 2011

Tornano le giornate dei Fans United, ribattezzate ora Fans Reunited, iniziative rimaste nella storiaa del tifo inglese e ora riproposte dal supporters trust del Plymouth Argyle, club che rischia di scomparire per problemi finanziari, per le prossime due partite interne, il 24 settembre e l’8 ottobre.

Il primo Fans United Day si tenne a Brighton nel 1997, poi sono servite ad aiutare altri club, come York, Wrexham ed anche il Wimbledon prima del fattaccio del 2002. Pur senza i mezzi tecnologici oggi, erano campagne basate sul passaparola che ottenevano un grande successo, portando nello stadio della squadra che aveva bisogno di supporto e solidarietà il calore ed i colori dei tifosi di tante altre squadre inglesi, di città e categorie diverse, ma anche del continente. Ci sono cose che vanno ben oltre le rivalità calcistiche, e che mettono in evidenza come a unire i tifosi molto sia più di quanto li divide.

Sono tanti e diversi i modi suggeriti per prendere parte alla nuova edizione dell’iniziativa, dalla donazione di denaro all’organizzazione di eventi al passaparola sia reale che virtuale, sfruttando in particolare i social network, oltre ovviamente alla presenza allo stadio nelle partite designate. Oppure, all’indossare qualcosa di verde ovunque capiti di essere nel “Go green Day”, oggi: sono i colori del Plymouth Argyle, da mostrare, spiegandone il perché, come segno di supporto verso il club, i giocatori, lo staff, i tifosi. I sostenitori del Brighton and Hove Albion vestiranno il verde durante la loro partita di stasera contro il Leeds come modo per ricambiare il sostegno ricevuto nel 1997.

Fans – Reunited – will never be defeated!

Da leggere: l’articolo di David Conn per il Guardian.

Posted in Dall'Europa, Filosofia dei trust | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

FCUM: i tifosi scelgono quanto pagare per il proprio abbonamento

Posted by thepeoplesgame su 16 giugno 2011

“Pay what you can afford”, paga quello che ti puoi permettere: è lo slogan della campagna abbonamenti dell’FC United of Manchester. L’iniziativa, lanciata la scorsa estate, è stata giudicata positiva e i soci dell’FCUM hanno votato per ripeterla in vista della prossima stagione. Gli obiettivi della campagna sono permettere ai tifosi di prendersi collettivamente la responsabilità di una buona parte delle finanze del club e riconoscere che alcuni tifosi stanno soffrendo delle difficoltà finanziarie mentre altri sono in grado di pagare un po’ di più.

“I club della Premier League hanno alzato i prezzi senza riguardo per la capacità della gente di pagare.” Dicono dall’FCUM “Quelli che possono permetterselo continuano a pagare, quelli che non possono, smettono. In definitiva sarà questo a indebolire il calcio, che è sempre stato basato sull’inclusività e non sull’esclusività.”

Prima dei play off, poi persi in finale, il club ha chiesto ai propri tifosi un impegno per due importi, uno in caso di promozione e uno in caso di mancato successo. I risultati sono stati giudicati molto incoraggianti, ma l’FCUM non perde la concentrazione sul proprio obiettivo principale: “se le finanze lo consentiranno, il direttivo intende investire nella squadra una parte dell’eventuale aumento delle entrate, ma non metterà a repentaglio la salute di lungo termine del club per il successo nel breve termine. L’equilibrio è talvolta difficile, ma la bellezza del nostro club è che ci permette di determinare noi questa politica.”

Con questo tipo di campagna abbonamenti i tifosi esprimono il valore monetario che ciascuno di loro attribuisce all’abbonamento per le 21 partite casalinghe di campionato. A fronte di una richiesta minima di 90 £, per garantire un certo grado di sicurezza e stabilità finanziaria, la media dei pagamenti è stata di 160 £, quasi il doppio. Per gli under 18 il minimo è di 21 £, mentre non ci sono altre riduzioni, ad esempio per pensionati e disoccupati, come avviene invece per i biglietti per le singole partite (8 £ prezzo pieno per gli adulti, 5 £ ridotto, 2 £ per gli under 18).

21 partite moltiplicate per 8 £ fanno 168 £: significa che ci sono stati tifosi che hanno valutato il loro abbonamento più di quanto avrebbero pagato acquistando il biglietto volta per volta per tutte le gare. Non solo una dichiarazione di apprezzamento per le gesta sportive della squadra o di fiducia per quelle della stagione a venire, ma soprattutto un ulteriore modo sostenere un club così particolare e di mostrare anche nei fatti la propria appartenenza.

Posted in Dall'Europa | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Save Fan Culture!!!

Posted by thepeoplesgame su 30 aprile 2011

Posted in Football Supporters Europe | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Save Fan Culture! La campagna di FSE

Posted by thepeoplesgame su 27 aprile 2011

Repressione eccessiva e sproporzionata, arresti immotivati, divieto di appendere bandiere o striscioni senza apparente motivo, diffide arbitrarie e, peggio ancora, sanzioni che colpiscono intere tifoserie per il comportamento di una piccola minoranza di persone. Non c’è tifoso che non abbia assistito in prima persona ad almeno una di queste circostanze. Per molti di loro questi episodi sono ormai divenuti una costante, per alcuni lo sono in ogni trasferta mentre per altri invece contraddistinguono gli incontri casalinghi.

A causa di tali numerose esperienze negative, le forze di polizia sono spesso percepite come “il nemico” invece che come l’organismo che ha il compito di proteggerci e garantire la nostra sicurezza agli incontri di calcio – qual è suo compito. Per molti tifosi, anche questa non è altro che una conseguenza del “calcio moderno”. La repressione,unita alla percezione indifferenziata dei tifosi come di un problema da parte di polizia, autorità e clubs, è certamente un aspetto problematico nella vita di ogni supporter.

L’esperienza all’interno degli stadi è certamente cambiata. La commercializzazione crescente di questi ultimi anni ha fatto sì che i club e le varie Leghe siano oggi sempre più dipendenti dagli sponsor – gruppi televisivi, società finanziarie, grandi investitori, etc. Nuove leggi e normative hanno introdotto forme di controllo e restrizioni sempre più rigide per i tifosi di tutta Europa, con l’obiettivo dichiarato di incrementare la sicurezza negli stadi o di contrastare i cosiddetti “comportamenti sgraditi” – ad esempio l’utilizzo di artifizi pirotecnici.

Più in generale, in tutta Europa, si stanno implementando nuove normative sempre più rigide o se ne sta considerando l’adozione: si parla, ad esempio, di nuovi sistemi di monitoraggio video sempre più efficaci o di tessere del tifoso, senza dimenticare come i tifosi debbano ancora convivere con la presenza di addetti di polizia sugli spalti o con un servizio d’ordine privo di formazione né training in mediazione dei conflitti.

Non viene neanche presa in considerazione la possibilità di responsabilizzare i tifosi, incoraggiando forme di autoregolamentazione, invece di trattarli semplicemente alla stregua di consumatori. È ormai una prassi punire intere tifoserie incolpevoli per il comportamento di una minoranza, ad esempio imponendo di giocare “a porte chiuse”. Ancora, ogni anno migliaia di tifosi vengono colpiti da procedimenti di Daspo (diffida), spesso senza alcuna prova a carico o semplicemente a scopo preventivo, e a volte si diffidano pure interi gruppi di supporter in maniera indifferenziata.

Nonostante questa incredibile situazione, siamo sempre NOI – i supporter di tutta Europa che seguono la propria squadra in maniera appassionata – la linfa vitale del calcio ed è il momento di farci sentire. Dobbiamo opporci a tutto ciò, dobbiamo rifiutare di essere trattati come cittadini di seconda classe soltanto perché andiamo allo stadio, e dobbiamo contrastare la crescente stretta repressiva delle autorità. È giunta l’ora di lavorare insieme per uno obiettivo comune: Salvare la Cultura del Tifo.

In qualità di tifosi attivi, passionali e “da stadio” di tutta Europa, noi:

  • Invitiamo club, Leghe e Federazioni a fermare l’introduzione delle Tessere del Tifoso
  • Invitiamo gli organismi responsabili ad applicare le normative e le leggi che impongono che tutti gli agenti di polizia siano identificabili individualmente attraverso un numero di riconoscimento
  • Invitiamo le autorità a introdurre negli stadi steward opportunamente formati in luogo degli agenti di polizia
  • Incoraggiamo l’introduzione di normative trasparenti, tolleranti e proporzionali, redatte in consultazione con i tifosi stessi, per quanto concerne l’utilizzo di materiali di tifo, quali bandiere, striscioni e altri oggetti coreografici, all’interno degli stadi
  • Vogliamo incoraggiare l’autoregolamentazione tra tifosi e invitiamo UEFA, Federazioni, club e autorità ad adottare tutte le misure necessarie per promuovere tale sviluppo

Come tifosi, vogliamo goderci un incontro di calcio e sostenere la nostra squadra in un contesto libero, ospitale e caloroso. Ascoltandoci e tenendo in considerazione ciò che abbiamo da dire, non siamo il problema ma diventiamo parte della soluzione! Mostriamo a tutti quanto è fondamentale la Cultura del Tifo che rischiano di perdere! È nostra responsabilità contrastare la repressione e pretendere un trattamento equo, trasparente e adeguato alle situazioni per i tifosi di tutta Europa. È nostra responsabilità unirci, mostrare quanti siamo e far conoscere le nostre idee per salvare la Cultura del Tifo!

Per sapere come partecipare e chi aderisce agli Action Days, scaricare i banner ecc., il riferimento è il sito web di Football Supporters Europe.

Posted in Football Supporters Europe | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Cinque minuti per la rivolta dei tifosi che non ci stanno

Posted by thepeoplesgame su 28 novembre 2010

Non se ne può più del clima di repressione che sta soffocando i tifosi di tutta Italia, di calcio soprattutto ma anche di altri sport, e dopo le ultime decisioni del Casms (trasferte sistematicamente vietate, anche contro tifoserie gemellate, ai gruppi più intelligenti e attivi del portare avanti e diffondere dissenso e proteste), l’avvocato Lorenzo Contucci, tramite il suo sito web http://www.asromaultras.org, leader della controinformazione su tdt e mondo del tifo, si prepara a guidare rivolta responsabile e ben argomentata che chiama a raccolta, e all’azione, tutti i tifosi italiani: bastano cinque minuti seguendo l’apposita pagina del sito. 
Dunque, è chiaro che la decisione di vietare Chievo/Roma, Lazio/Inter, Milan/Brescia e via dicendo riveste solo carattere ricattatorio, non essendoci problemi per l’ordine e la sicurezza pubblica: avrete infatti notato che non viene scritto da alcuna parte quali sarebbero i profili di rischio per le partiote suddette. Questi signori sperano che i tifosi esasperati dai continui divieti alla fine mollino. Però noi siamo cocciuti – io sono del Toro, figuriamoci – e quindi le prossime iniziative, alle quali tutti noi dovremo collaborare, vedranno: a) per Chievo Verona/Roma, visto che il nemico numero 2 dell’Osservatorio (il primo nemico sono i tifosi che vanno allo stadio e non si fanno la tessera) è l’UEFA, cercheremo di sommergerla di e-mail e di fax (meglio il fax che gli fa consumare carta e non possono disattivare…: più disagevole per noi, ma è roba di un minuto invece che di 5 secondi) in cui faremo ancora una volta presente il ricatto che noi tifosi non tesserati stiamo subendo per il capriccio di un ministro leghista il cui capo dà dei porci ai romani e in cui chiederemo che da qui fino al 2100 non vengano assegnati tornei internazionali all’Italia; b) oltre a ciò, credo che questa protesta debba essere trasmessa anche alle direzioni dei giornali di regime e ai partiti di regime, di destra e di sinistra, sempre via fax e via e-mail in modo metodico. Io preparerò il testo da inviare, ma avrei bisogno di alcuni collaboratori virtuali che reperiscano tutte le e-mail e i fax dei quotidiani e dei partiti nazionali; c) appena avrò studiato, con la collaboratori di illustri professionisti civilisti, le modalità con cui disdire la tessera del tifoso, aprirò una pagina informativa dove tutti i tesserati – che ormai avranno capito di essere stati fregati e che i biglietti li trovano lo stesso – potranno informarsi su come disdire legittimamente la tessera del tifoso; d) ora cerco di verificare se è possibile presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma per il reato di abuso di ufficio, atteso che il potere che la legge dà all’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive è stato totalmente stravolto e superato, visto che anche incontri non a rischio vengono vietati per “vendetta” nei confronti delle tifoserie che hanno detto legittimamente no alla tessera del tifoso ovvero qualora una tifoseria si sia mal comportata nella partita precedente, trasformando di fatto l’O.N.M.S. in una sorta di giudice sportivo delle tifoserie che vieta la partecipazione agli incontri anche in assenza di specifici profili di rischio per la partita che si deve disputare.

 

 

Posted in NO alla tessera del tifoso | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Sogno Cavese, operazione “Tutti allo stadio”

Posted by thepeoplesgame su 6 novembre 2010

Comincia l’operazione “Tutti allo stadio”  organizzata da Sogno Cavese per portare più pubblico al “Simonetta Lamberti” e rendere più forte il legame tra la città e la squadra. Si comincia con gli studenti, dalle elementari alle superiori, che potranno entrare allo stadio gratis i più piccoli ed  a prezzi agevolati i più grandi.

Da “La città”:

Vigilia intensa per gli aquilotti di mister Rossi che nel pomeriggio sosterranno la rifinitura in vista della sfida di domani con il Viareggio. In mattinata infatti 6-7 calciatori biancoblù della Cavese saranno impegnati davanti alle scuole metelliane insieme ai ragazzi dell’associazione “Sogno Cavese” per promuovere il progetto “Tutti allo Stadio“. Sará l’occasione per distribuire “buoni” (in totale sono stati preparati oltre 6000 tagliandi) per la partita di domani al “Lamberti” contro il Viareggio. Partita per la quale sará garantito l’ingresso gratuito agli alunni delle elementari, mentre per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori è previsto, esibendo al botteghino il buono che sará distribuito oggi, un costo “simbolico” del biglietto di 2 euro per i primi e 4 euro per i secondi. 

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Iniziative italiane, Sogno Cavese | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

FSE: un questionario per costruire un manuale europeo per le iniziative dei tifosi

Posted by thepeoplesgame su 3 novembre 2010

Ti ricordi quando vi dicevate che come tifosi non avreste più potuto tollerare la situazione intorno al vostro club (che si trattasse del prezzo dei biglietti, della repressione crescente, dei dirigenti del club o chissà che altro) e che era arrivato il momento di passare all’azione?
All’inizio c’era un mix di sensazioni e pensieri riguardo a come muoversi. Poi c’erano quei tifosi che vi dicevano che protestare non serviva a niente e che non sareste mai riusciti a cambiare nulla.  Ciononostante avete deciso di lanciare la vostra mobilitazione o campagna, come tifosi o come gruppo, e siete riusciti a promuovere un cambiamento, “semplicemente” facendovi sentire in maniera decisa e chiara sulle questioni che vi stavano a cuore e adottando una strategia vincente!

Sono tanti i tifosi che si trovano a fronteggiare questi problemi e vogliono fare qualcosa, ma non sanno come farlo e/o non hanno abbastanza esperienza. Ecco perché FSE vuole incoraggiare i tifosi di tutta Europa a condividere le proprie esperienze, raccontare la propria campagna principale e/o le iniziative che hanno avuto maggior successo, in modo tale da sostenersi a vicenda, promuovere il cambiamento e scambiarsi idee vincenti. Perché diavolo reinventarsi tutto ogni volta? Non è importante che la vostra iniziativa abbia funzionato per voi – potrebbe essere il modello vincente per i tifosi di un altro club! E se ha funzionato, tanto meglio! Anche se è stata un’iniziativa particolarmente semplice, non esitate a raccontarcela: più facile è da mettere in pratica, meglio è!

Vogliamo raccogliere tutte queste esperienze in una guida europea di FSE sulle campagne di mobilitazione dei tifosi, un manuale dei tifosi per i tifosi finalizzato a mostrare e promuovere quanto i supporters di tutto il continente hanno saputo fare in questi anni per  migliorare la situazione intorno ai propri club. Contribuisci anche tu a questo progetto con la tua esperienza e la tua storia. Dai una mano a evitare che altri tifosi si trovino in una situazione in cui vi siete già trovati e nella quale avreste voluto che qualcuno vi dicesse “No, non farlo!”. La guida sulle campagne di mobilitazione dei tifosi vuole essere un progetto di lunga durata che verrà aggiornato regolarmente. Sono invitati a partecipare tutti i gruppi e le organizzazioni di tifosi attive su scala locale/nazionale ed i singoli tifosi che aderiscono ai principi guida di FSE!

Completa il questionario online (anche in forma anonima) nella tua lingua preferita e inviaci foto o materiale della campagna all’indirizzo campaigning@footballsupporterseurope.org! Inoltra il link ad altri tifosi che potrebbero essere interessati a partecipare! Alla fine, la guida conterrà tutte le esperienze da voi raccontate, considerando le varie aree geografiche e ulteriori altri aspetti. Per questo prima stesura della guida, vi preghiamo di compilare il questionario entro il 31 dicembre 2010! La vostra esperienza potrebbe davvero fare la differenza per le future iniziative dei tifosi! Grazie!

Edmund Barrett (membro di FSE, Inghilterra) e Shay Golub (membro del Consiglio direttivo di FSE, Israele)

Posted in Football Supporters Europe | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Due petizioni da firmare

Posted by thepeoplesgame su 26 ottobre 2010

Circolano sui siti di controinformazione per i tifosi i link a due petizioni da sottoscrivere.  La più nuova, lanciata da Supertifo, riugarda l’identificazione dei componenti delle FdO, l’altra è per una targa in ricordo di Gabriele Sandri presso l’autogrill di Badia al Pino.

Un numero per la giustizia: proponiamo un raccolta di firme affinché anche in Italia, come avviene nella maggior parte dei paesi occidentali, le forze dell’ordine esibiscano su caschi protettivi e divise un numero di matricola che li renda identificabili.

Una firma per Gabriele: Per non dimenticare Gabriele Sandri e per fare memoria storica condivisa, riaffermando i principi fondanti di uno Stato di Diritto libero, democratico e garantista, i sottoscritti cittadini chiedono alla società Autostrade per l’Italia SpA, alla società Autogrill SpA, alla Provincia di Arezzo, al Comune di Arezzo e alla Regione Toscana di consentire l’apposizione di una targa commemorativa all’interno della Stazione di Servizio Badia Al Pino Est, recante la dicitura “Nel ricordo di Gabriele Sandri, cittadino italiano. Comitato Mai Più 11 Novembre”.

Posted in NO alla tessera del tifoso | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Minithon FCUM, una bella giornata per tutti

Posted by thepeoplesgame su 22 ottobre 2010

Oltre 150 persone, compresi dirigenti, giocatori e staff tecnico, hanno partecipato alla Minithon organizzata dall’F.C. United of Manchester assieme ai Rochdale Hornets and Mancunians RL (rugby, altri club di proprietà dei tifosi dell’area di Manchester). L’FCUM ha raggiunto il target delle 10 mila sterline raccolte, un aiuto importante alle casse del club. E’ stato un successo la terza corsa annuale organizzata dalla piccola squadra di Manchester, quella riuscita meglio finora. Altri tifosi hanno organizzato le loro rispettive Minithon nei posti dove vivono, ovvero Londra, Brighton, Dubai, Los Angeles, Boston e Sidney, per un evento davvero internazionale. Dopo la gara, rinfresco, musica, lettura di poesie e sketch teatrali per tutto il pomeriggio. On line, il resoconto della Minithon e la photogallery.Sono stati 80 invece i tifosi del Wimbledon che hanno preso parte alla loro Minithon a Morden, insieme allo staff tecnico gialloblù. Oltre ai premi per i più veloci, c’è stata una targa ricordo per tutti. Non è stata ancora annunciata la somma raccolta. Sicuramente per tutti è stata una giornata all’aperto, all’insegna dello sport e della solidarietà, del piacere di stare insieme con i colori della propria squadra, ed un modo per rafforzare la presenza e l’immagine del club e dei suoi tifosi sul territorio.

update 26/10/10: un altra photogallery, dove si vedono anche dei cani in azione!

Posted in Dall'Europa | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: