the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Posts Tagged ‘Venezia’

VeneziaUnited: urge dialogo con la proprietà

Posted by thepeoplesgame su 9 agosto 2011

VeneziaUnited chiedere chiarezza e partecipazione, presenza, dialogo alla nuova dirigenza, sia per poter far ripartire le attività già promosse nella passata staigone, ed in particolare la campagna abbonamenti, per ora bloccate dall’indifferenza dei russi e dei loro rappresentati in laguna, sia per riportare entusiasmo  e fiducia un ambiente sportivo sempre più scettico e disaffezionato.

Dal supporters trust, e dalle componenti organizzate della tifoseria dell’unione, arriva un comunicato:

Di fronte al quadro poco rassicurante che emerge dopo la rinuncia alla presentazione delle fidejussioni richieste dalla Lega Pro, più volte peraltro sbandierate come “già pronte nel cassetto”,

di fronte al grande senso di frustrazione, al venir meno di una  fiducia che generosamente era stata riconosciuta al nuovo gruppo dirigente, prima ancora che per la conferma del mancato ripescaggio, di fronte al montare di uno scetticismo che va diffondendosi in Città anche nei settori tradizionalmente più moderati della tifoseria, e che prelude ad uno scollamento e ad una presa di distanza dalle vicende sportive del FBC Unione Venezia, l’Associazione VeneziaUnited

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Iniziative italiane, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

VeneziaUnited a tutela dell’identità della maglia

Posted by thepeoplesgame su 10 luglio 2011

Dal sito di VeneziaUnited

Dopo le indiscrezioni rimbalzate a mezzo stampa su possibili cambiamenti nel disegno delle maglie ufficiali del FBC Unione Venezia, l’Associazione VeneziaUnited scrive al neo DG Oreste Cinquini. Il tema è il rispetto e la valorizzazione della banda diagonale arancioneroverde, che richiama lo stemma sociale del Club, come tratto costante, unico ed originale nel disegno delle divise di gioco del FBC Unione Venezia. Tutte le maglie dei più importanti Clubs calcistici si riconoscono infatti per l’originalità del loro disegno. Dal 1987  il nostro Club ha invece alternato decine di modelli, molti dei quali frutto della perversa fantasia degli stilisti di questa o quella azienda di abbigliamento sportivo. Disegni anonimi, legati alle mode del momento. Con la rinascita dell’estate 2009 c’è stato il primo timido tentativo di costruire un percorso comune, di promozione di un’identità plurale e condivisa. Le attuali maglie e lo stemma del FBC sono state proposte dai tifosi, e sono solo il primo passo  di questo percorso. Un percorso che VeneziaUnited ha cercato di avviare a partire da alcuni punti fermi: il rispetto della denominazione societaria, dei colori sociali e del disegno della maglia come elementi distintivi ed identitari. Questo patrimonio è il vero tesoro del FBC. L’auspicio è che  il Club ne tenga conto. Nel suo stesso interesse.  Per la lettera: qui.

Posted in Filosofia dei trust, Iniziative italiane, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Effetto Wimbledon!

Posted by thepeoplesgame su 8 luglio 2011

Un bell’articolo di Matt Barker per il mensile inglese 4-4-2 sul cosiddetto “effetto Wimbledon”, ovvero le conseguenze che il successo del club inglese rifondato dai propri sostenitori potrebbe avere, ed in parte sta già avendo, sulle prospettive di  gruppi di tifosi di tutta Europa, compresi quelli di Ancona, Unione Venezia e Cavese: qui.

Posted in Dall'Europa, Rassegna stampa e web | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Dall’assemblea di fine anno di VenziaUnited

Posted by thepeoplesgame su 30 giugno 2011

Il resoconto della prima assemblea di fine anno di VenziaUnited, tenutasi ieri sera.

Il futuro è united. Possiamo dirlo. Quello che  365 giorni fa era solo un sogno, dopo un anno di intenso lavoro, si è tramutato in una realtà associativa viva e organizzata. Certo, molto resta ancora da fare, e gli obiettivi generali, l’ingresso nel Board del Club e l’acquisto di una parte del capitale sociale, sono ancora lì da venire. Alcune porte non si sono ancora aperte ma continuiamo a bussare certi che l’affermazione di un modello innovativo di partecipazione non può prescindere dall’instaurazione di un dialogo, in un percorso condiviso, fra la nostra Associazione e il FBC Unione Venezia: non siamo visionari, non vogliamo proporre modelli utopici e irrealizzabili; vogliamo provare a costruire un ambiente sportivo che sappia coniugare le giuste ambizioni di una proprietà che si è dichiarata pronta ad investire nel territorio con le speranze e il desiderio di partecipazione attiva di una comunità più vasta che noi vorremmo non fosse fatta solo di tifosi militanti.

Stasera l’Associazione VeneziaUnited era chiamata a decidere cosa fare da grande: l’obiettivo non poteva che essere quello di darsi una struttura ancora più efficiente e professionale, di ampliare la membership e di continuare ad essere punto di riferimento imprescindibile per tifosi e Club. Il modello al quale ispirarsi è quello evoluto e ormai praticato diffusamente in Europa da molti club anglosassoni anche di prima fascia, da moltissimi club tedeschi anche qui quelli fra i più titolati, da molte altre realtà che si stanno attrezzando in questa direzione, proprio per superare quella stantia e ormai datata visione che vede da una parte la società calcistica, dall’altra una platea più o meno vasta di spettatori-clienti, che solo quando fa comodo vengono chiamati tifosi.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Iniziative italiane, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

VeneziaUnited verso l’assemblea: trasparenza delle società, coinvolgimento dei tifosi, partecipazione del territorio

Posted by thepeoplesgame su 27 giugno 2011

“Glasnost! Una parola sola, che in russo significa trasparenza, quella che ci vuole quando si parla di una società calcistica che rappresenta una intera comunità”. Parole di Franco Vianello Moro, presidente di VeneziaUnited, rivolte ai russi che da qualche mese ha acquistato l’Unione Venezia. Per il momento, non è stato facile stabilire un contatto con la nuova proprietà: “Abbiamo chiesto più volte un incontro con la dirigenza russa, ma attendiamo ancora risposta”. L’unico dirigente con cui era stato possibile un primo contatto, Dimitri Balashov, ora non fa più parte dello staff del FBC, per cui occorre ricominciare daccapo.” Ha raccontato al Corriere Veneto. Così, finiscono messe a rischio le attività che VeneziaUnted ha realizzato con successo nella passata stagione, in collaborazione con la società: la campagna abbonamenti, il match program per le partite interne, il premio “Man of the Match” per il miglior giocatore, la mascotte Capitan Venezia”. Tutte iniziative che si vorrebbe ripetere ma per cui è necessario interagire con una dirigenza finora assente. Un altro capitolo è l’ingresso nel capitale sociale, anche con una quota minima, “essenziale per la città, in nome di una trasparenza e di una cultura diversa del fare calcio“, sostiene Vianello Moro, una possibilità che sembrava potersi concretizzare con la precedente gestione, poi abbandonata per i problemi di salute del patron, scomparso qualche mese fa, ed il cambio di proprietà. Il presidente di VeneziaUnited mette poi i puntini sulle i nei confronti di altre componenti importanti del tessuto economico e sociale: “Manca la classe imprenditoriale della città, sempre pigra quando si tratta di investire in attività sociali. E sta mancando anche – osserva – l’amministrazione comunale che dopo una prima fase di condivisione e partecipazione, con molti assessori che sono nostri soci, si è via via defilata”. Mercoledì sera è in programma la riunione di conclusione del primo anno di attività di VeneziaUnited: veranno rinnovate le cariche, si farà il punto su quanto realizzato finora e si getteranno le basi per il lavoro futuro. Tra i 1137 soci totali, ne sono annunciati in arrivo da Bassano, Trieste, Roma, e persino dalla Francia, ed i rappresentanti di Supporters Direct, Sosteniamolancona e Sogno Cavese, perché, anche se ogni trust agisce ovviamente nella propria realtà, si tratta comunque di un percorso condiviso ed è importante il sostegno reciproco.

Posted in Iniziative italiane, Rassegna stampa e web, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

When Saturday Comes, un bell’articolo sul Venezia

Posted by thepeoplesgame su 16 novembre 2010

Continua a crescere la notorietà dei supporters’ trust italiani nel resto d’Europa e del mondo. When Saturday Comes, una delle migliori riviste calcistiche inglesi, ha dedicato un bell’articolo alle vicissitudini del Venezia, squadra particolarmente simpatica Oltre Manica, e alla nascita di VeneziaUnited.

Posted in Iniziative italiane, Rassegna stampa e web, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

PitchInvasion.net: un nuova alba per i tifosi italiani?

Posted by thepeoplesgame su 15 novembre 2010

“A New Dawn For Italian Football Supporters?” è il titolo dell’articolo puibblicato da PitchInvasion.net dedicato alla tragica estate del calcio italiano, tra la figuraccia ai Mondiali, l’introduzione della tessera del tifoso e la strage di club nelle iscrizioni ai campionati, in cui è però anche sbocciata la speranza di tanti tifosi che hanno formato i tre supporters’ trust Sogno Cavese, VeneziaUnited e Sosteniamolancona, di cui si racconta l’attività, anche attraverso le parole dei protagonisti, per far sapere anche in Europa e nel mondo cosa succede di bello nel nostro Paese.

Posted in Iniziative italiane, Rassegna stampa e web, Sogno Cavese, Sosteniamolancona, Supporters Direct Europe, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

VeneziaUnited: “I divieti che uccidono il calcio”

Posted by thepeoplesgame su 14 novembre 2010

L’ennesmo divieto, l’ennesimo assurdo episodio di questa assurda stagione calcistica. Molto probabilmente ai tifosi dll’Unione Venezia verrà impedito di seguire la squadra nella partita di sabato a Treviso, prima contro seconda, derby veneto, praticamente l’unica gara di cartello del campionato nel girone C della Serie D. E come sempre non si capisce il perchè. VeneziaUnited prende posizione con queste riflessioni:

“Si comunica che giovedi 18 alle ore 10.00 ci sarà una riunione in Prefettura per la gara tra il Treviso e l’Unione Venezia.”

Questo scarno comunicato pubblicato sul sito ufficiale della società biancoceleste fotografa meglio di tante parole la situazione: il derby per i tifosi arancioneroverdi e per quelli della Marca è già rovinato. I preparativi e l’attesa per la trasferta, per le coreografie, l’entusiasmo contagioso per il confronto al vertice,  la cornice di passione e calore di uno stadio gremito, le tensioni e le emozioni che solo queste sfide sanno regalare, su tutto questo, che è la linfa vitale dello sport che amiamo, una doccia gelata. Il countdown verso il derby del Tenni è saltato. Non si organizza una trasferta, un derby in due giorni!

E non ci parlino di esigenze di sicurezza, per favore.

La sicurezza può e deve essere tutelata diversamente. Ha bisogno di certezze e di regole chiare e condivise. La discrezionalità con cui il CASMS, misterioso acronimo che sta per Comitato di Analisi e Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, decide il destino di questo o quel derby, le diverse e contrastanti decisioni (è di questi giorni il caos scatenato dal divieto imposto ai tifosi sampdoriani di recarsi a Parma, con tifoserie pacifiche e gemellate da 25 anni), la tempistica che porta a ridosso dell’evento sportivo ogni decisione, sembrano essere indice di palese inadeguatezza e incompetenza di tale organo.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Iniziative italiane, NO alla tessera del tifoso, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Il sole 24 ore: “Calcio: i tifosi del Venezia puntano al 10% del club entro giugno”

Posted by thepeoplesgame su 9 novembre 2010

Dal sito del Sole 24 ore, un articolo di ieri

Calcio: i tifosi del Venezia puntano al 10% del club entro giugno – Prove di azionariato popolare anche per Cavese e Ancona

I tifosi del FBC Unione Venezia si organizzano e puntano a entrare nel capitale del club con una quota di circa il 10% entro giugno prossimo. Parallelamente ai casi dell’US Ancona 1905 e della S.S. Cavese, squadra di Cava de’ Tirreni (Salerno), anche nella Serenissima, come risulta a Radiocor, e’ infatti nato il progetto dell’azionariato popolare e l’associazione VeneziaUnited, che conta sul supporto del Comune di Venezia e dell’attuale proprieta’ del club, che fa capo all’immobiliarista Enrico Rigoni, e’ arrivata a 1.100 membri. Anche il primo cittadino della Serenissima, Giorgio Orsoni, e vari componenti della giunta, hanno preso la tessera dell’associazione. L’obiettivo e’ portare avanti un’idea piu’ responsabile di tifo e di partecipazione alla vita della squadra. “Il nostro scopo – spiega a Radiocor il presidente del VeneziaUnited, Franco Vianello Moro – e’ di raccogliere entro il 30 giugno prossimo da un minimo di 100mila a un massimo di 300mila euro, entrando nel club, attraverso un aumento di capitale, con circa il 10%. Al momento abbiamo raccolto 25mila euro. La tessera base e’ di 10 euro”. Vianello Moro sottolinea inoltre che “la proprieta’ e l’amministrazione ci stanno aiutando. Dopo cinque fallimenti la societa’ e’ risorta anche grazie alla volonta’ dell’amministrazione comunale che vede positivamente l’ingresso dei tifosi nell’azionariato. A livello internazionale siamo affiliati all’organizzazione europea Supporters Direct che ci sta aiutando e sostenendo”. Anche i calciatori vedono di buon occhio l’arrivo dei tifosi nell’azionariato e soprattutto un nuovo modo di intendere il calcio: “Penso – spiega Mattia Collauto, da sei anni capitano del Venezia – che questo progetto costituisca un modo diverso di fare il calcio in uno dei periodi piu’ brutti della storia di questo sport. La voglia e la passione dei nostri tifosi va alimentata e bisogna far capire quali sono i valori veri del calcio”. Un altro caso di tentativo di azionariato popolare e’ quello dell’Ancona, uno dei club che ha piu’ sofferto nella scorsa estate e che gioca nell’Eccellenza Marche. L’associazione Sosteniamolancona ha oggi piu’ di 750 membri e sta lavorando fianco a fianco con la squadra. L’attuale proprieta’ ha annunciato che se il club sara’ promosso alla fine della stagione e diventera’ una societa’ a responsabilita’ limitata, Sostemiamolancona avra’ una quota del 17 per cento. Anche la S.S. Cavese, squadra che gioca nella Prima divisione e che rischiava di scomparire a causa di una profonda crisi finanziaria, ha beneficiato del supporto dei tifosi che hanno donato piu’ di 200mila euro. L’associazione SognoCavese e’ cosi’ diventata un punto di riferimento per chiunque tenga al club. Anche Sosteniamolancona e SognoCavese si ispirano ai modelli di governance di Supporters Direct che si rifanno alle raccomandazioni contenute nella ‘Risoluzione del Parlamento europeo del 29 marzo 2007 sul futuro del calcio professionistico in Europa’ e nella ‘Risoluzione del Parlamento europeo dell’8 maggio 2008 sul Libro bianco sullo sport’.

Posted in Iniziative italiane, Rassegna stampa e web, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I trust italiani ufficialmente affiliati a SupportersDirect

Posted by thepeoplesgame su 30 ottobre 2010

Ecco il bollino di qualità di cui possono fregiarsi Sogno Cavese, VeneziaUnited e sosteniamolancona,  che fanno ora ufficialmente parte della grande famiglia di Supporters Direct, con la qualifica di affiliati come gli altri gruppi europei del network. Un bel riconoscimento per i tifosi italiani, che hanno iniziato il loro cammino solo pochi mesi fa, una ulteriore garanzia di credibilità gli occhi dei tifosi, già soci o meno, dei cittadini, delle istituzioni, dei media etc.

Supporters Direct ha deciso di aprire le porte anche ai gruppi stranieri che condividono la sua visione del calcio, fatto di club democratici e sostenibili al centro della comunità locale. Essere più numerosi significa essere più forti, tutti: SD, i suoi singoli trust membri, l’intero movimento e la sua voce a livello europeo, nazionale e locale, nei confronti delle istituzioni calcistiche e politiche, dei club, di tutti gli altri interlocutori.

Posted in Iniziative italiane, Sogno Cavese, Sosteniamolancona, Supporters Direct Europe, VeneziaUNITED | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: