the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Posts Tagged ‘Israele’

Un torneo per la fan ownership in Israele, i trust supportati da un ex star del calcio nazionale

Posted by thepeoplesgame su 8 settembre 2011

Un torneo di calcio per chiedere una migliore governance: lo hanno organizzato sei supporters trust israeliani, ospiti dei tifosi dell’Hapoel Kfar Saba, per promuovere le loro richieste di un maggiore coinvolgimento nella gestione dei club ed una presenza più forte delle società sportive nella comunità, oltre che prezzi più bassi per abbonamenti e biglietti e più partite in chiaro tra quelle trasmesse in tv. Tutto questo in modo da portare più pubblico negli stadi e realizzare l’enorme potenziale del rapporto tra i club ed il loro territorio e le comunità di riferimento.

Nel corso dell’evento, Eli Yani, ex capitano dell’Hapoel Kfar Saba, ex giocatore dela Nazionale ed ex presidente dell’associazione calciatori, ha detto: “la trasparenza è vitale e basilare, e voi trust siete il ponte tra i club e la comunità.” Parole che non ci si immaginano uscire dalla bocca di un simbolo del calcio nazionale, da noi come in altri Paesi europei.

Israele ci fa vedere invece come anche un Paese piccolo e complicato, dal calcio di livello minore ma con i club disastrati, possa far crescere un movimento forte per la fan ownership, la partecipazione dei tifosi e il riavvicinamento di club e comunità.

Il torneo è stato vinto dall’Hapoel Katamon di Gerusalemme, il primo community club israeliano (le altre squadre partecipanti erano Hapoel Ramat Gan, Maccabi Netanya, Hapoel Petach Tikva, Hapoel Kfar Saba e Maccabi Jaffa. L’evento era associato anche all’ottava edizione di una manifestazione contro il razzismo e la violenza. La fotogallery.

Annunci

Posted in Dal mondo | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Film: “I have a team to save – No fans no football”

Posted by thepeoplesgame su 28 giugno 2011

Anche in Israele il calcio deve affrontare i problemi tipici dei Paesi europei, dove interessi commerciali e affaristici  minano i valori dello sport, a scapito dei tifosi, prime vittime di situazioni del genere. Il regista Haim Shadmi ha girato un film-documentario su questi temi, come racconta qui.

 

La trama: il meccanico Uri Mashiah, tifoso del Maccabi Tel Aviv, pensa che la squadra che ama stia facendo meno di quanto nelle sue possibilità perché per il proprietario si tratta semplicemente di un veicolo per i propri affari. Si accorge che tutto quello che amava del fatto di tifare per il Maccabi è svanito, e cerca di dare vita ad un campagna contro la commercializzazione del calcio: se tutti i tifosi del mondo si organizzassero per un boicottaggio internazionale in un dato fine settimana, allora chi gestisce e rovina il calcio comincerebbe ad ascoltare. Uri quindi prepara dei volantini, cerca di convincere altri tifosi del Maccabi ad unirsi a lui, ma con scarsi risultati. Non si dà per vinto e cerca ispirazione dai tifosi di altre nazioni, viaggiando per la prima volta per l’Europa. Passa dall’Italia, incontrando i tifosi della Fiorentina, e poi sbarca in Inghilterra, finendo ad Anfield, ma resta deluso dall’esperienza in casa del Liverpool. Alla fine, viene indirizzato verso la soluzione giusta e trova quello che sta cercando a Gigg Lane, dove i suoi ideali sono incarnati dall’FC United of Manchester.

Si può scaricare il film, che è sottotitolato in inglese, sul proprio computer pagando via paypal 10 $ (qui), oppure “noleggiarlo” per 4 giorni al costo di 4 $ (qui).

Un’anteprima

Posted in Filosofia dei trust | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Hapoel Katamon, calcio e promozione sociale a Gerusalemme

Posted by thepeoplesgame su 10 ottobre 2010

Una storia simile a quella dell’FC United of Manchester, ma in Israele, a Gerusalemme. È quella dell’ Hapoel Katamon Jerusalem Football Club (HKJFC), prima squadra israeliana interamente di proprietà dei tifosi, che l’hanno creata, ripartendo dal basso, come reazione al profondo scontento per la gestione della loro squadra, l’HJFC.

L’ Hapoel Jerusalem Football Club (HJFC), fondato nel 1925, è il principale club della città di Gerusalemme (il primo a vincere un titolo nazionale, la coppa, nel 1973), ed uno dei più importanti di Israele. Inoltre, ha tradizionalmente avuto un ruolo pressoché unico nel panorama calcistico e sportivo nazionale, promuovendo inclusività, tolleranza e rispetto e considerando l’eredità culturale di Gerusalemme come una risorsa, con orgoglio ed in modo propositivo, mentre la città e gli altri principali esponenti a livello di club sono storicamente collegati all’ideologia di destra.

Nei primi ani ’90, quando per legge le squadre di calcio israeliane furono privatizzate, l’HJFC passò in mano a due uomini d’affari del settore immobiliare. Il loro arrivo ha coinciso con l’inizio della rovina del club, non solo a livello sportivo, peggiorata ulteriormente dalle liti tra i due soci e sfociata nella retrocessione, al termine della stagione 2006/07, nella terza serie nazionale. Nel frattempo i tifosi avevano cercato in ogni modo di spingere i due proprietari a lasciare l’HJFC, cercando nuovi acquirenti, ma nessuna delle trattative iniziate era andata in porto. L’unica alternativa per salvare il loro club e la sua identità era ormai farlo ripartire da zero, unendo agli aspetti sportivi la promozione sociale, diventando parte integrante della comunità di Gerusalemme e dintorni.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Dall'Europa | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Israfans, by the fans, for the fans: il movimento dei trust anche in Israele

Posted by thepeoplesgame su 16 settembre 2010

In UK sono anni avanti a noi per motivi culturali, in Spagna ed in Germania fa parte della tradizione e del loro dna di tifosi, e spesso in Italia ci si nasconde dietro queste scuse di Paese culturalmente e socialmente in ritardo, almeno calcisticamente parlando. Pochi però sanno che anche in Israele esiste un movimento di Supporters’ Trust molto attivo, guidato dall’associazione Israfans, che riunisce sei Supporters’ Trust, tre club di proprietà dei tifosi ed altri 25 gruppi di tifosi, come racconta il responsabile Shay Golub in un articolo per PitchInvasion.net.

In Israele il calcio è stato da sempre legato ai partiti politici ed alle varie ideologie: ad esempio nella capitale Tel Aviv il Maccabi è associato al movimento sionista mentre a l’Hapoel è associato al movimento laburista. Fino ai primi anni ’90 anche la proprietà delle squadre di calcio ed il loro finanziamento erano questioni soprattutto politiche.
Poi, si sono succeduti alcuni cambiamenti importanti che hanno messo in crisi i tifosi israeliani portando infine alla nascita di Israfans.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Dall'Europa, Supporters Direct Europe | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: