the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

VeneziaUnited verso l’assemblea: trasparenza delle società, coinvolgimento dei tifosi, partecipazione del territorio

Posted by thepeoplesgame su 27 giugno 2011

“Glasnost! Una parola sola, che in russo significa trasparenza, quella che ci vuole quando si parla di una società calcistica che rappresenta una intera comunità”. Parole di Franco Vianello Moro, presidente di VeneziaUnited, rivolte ai russi che da qualche mese ha acquistato l’Unione Venezia. Per il momento, non è stato facile stabilire un contatto con la nuova proprietà: “Abbiamo chiesto più volte un incontro con la dirigenza russa, ma attendiamo ancora risposta”. L’unico dirigente con cui era stato possibile un primo contatto, Dimitri Balashov, ora non fa più parte dello staff del FBC, per cui occorre ricominciare daccapo.” Ha raccontato al Corriere Veneto. Così, finiscono messe a rischio le attività che VeneziaUnted ha realizzato con successo nella passata stagione, in collaborazione con la società: la campagna abbonamenti, il match program per le partite interne, il premio “Man of the Match” per il miglior giocatore, la mascotte Capitan Venezia”. Tutte iniziative che si vorrebbe ripetere ma per cui è necessario interagire con una dirigenza finora assente. Un altro capitolo è l’ingresso nel capitale sociale, anche con una quota minima, “essenziale per la città, in nome di una trasparenza e di una cultura diversa del fare calcio“, sostiene Vianello Moro, una possibilità che sembrava potersi concretizzare con la precedente gestione, poi abbandonata per i problemi di salute del patron, scomparso qualche mese fa, ed il cambio di proprietà. Il presidente di VeneziaUnited mette poi i puntini sulle i nei confronti di altre componenti importanti del tessuto economico e sociale: “Manca la classe imprenditoriale della città, sempre pigra quando si tratta di investire in attività sociali. E sta mancando anche – osserva – l’amministrazione comunale che dopo una prima fase di condivisione e partecipazione, con molti assessori che sono nostri soci, si è via via defilata”. Mercoledì sera è in programma la riunione di conclusione del primo anno di attività di VeneziaUnited: veranno rinnovate le cariche, si farà il punto su quanto realizzato finora e si getteranno le basi per il lavoro futuro. Tra i 1137 soci totali, ne sono annunciati in arrivo da Bassano, Trieste, Roma, e persino dalla Francia, ed i rappresentanti di Supporters Direct, Sosteniamolancona e Sogno Cavese, perché, anche se ogni trust agisce ovviamente nella propria realtà, si tratta comunque di un percorso condiviso ed è importante il sostegno reciproco.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: