the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Bohemians Praga, un club e tre squadre che ne rivendicano l’identità

Posted by thepeoplesgame su 13 agosto 2011

Ci sono tre Bohemians a Praga, che si litigano il titolo di vero erede del Bohemians.
Un caso senza dubbio caratterizzata dalla particolare situazione delle Repubblica Ceca in questa fase di riorganizzazione, ma che suscita qualche preoccupazione  alla luce di quanto succede in Italia dopo le mancate iscrizioni in Lega Pro.

Tutto è cominciato con il fallimento del Bohemians Praga nel 2005, proprio l’anno del centenario. Fu il caso più clamoroso, ma molti club cechi soffrivano di gravi problemi finanziari.
I tentativi di far rinascere la squadra, e l’attuale situazione, si spiegano con (e a loro volta spiegano) le questioni a livello legale nella Repubblica Ceca, in gran parte legate al nuovo regime post comunista.

Attualmente tre società sportive (due delle quali fino a pochissimo tempo fa si affrontavano nella serie maggiore, la Gambrinus Liga) rivendicano il loro ruolo di “veri” Bohemians.
Il FC Bohemians Praga (più avanti indicato con FC) è ciò che resta del vecchio club, per il quale sono ancora in corso le procedure concorsuali.
Il FK Bohemians Praga (più avanti indicato con FK) è nato dal cambio di denominazione di una piccola squadra di periferia, il FK St ížkov, comprato da un ricco imprenditore.
Il FC Bohemians Praga 1905 (più avanti indicato con 1905) è stato formato dai tifosi del vecchio Bohemians, usando come veicolo una piccola squadra locale, l’AFK Vršovice.

Tutti e tre i club portano argomenti e documenti a sostegno del loro affermare di essere il vero Bohemians.
Il FK vanta di aver affittato nome e logo (un cerchio con un canguro al centro, ricordo di un tour in Australia nel 1927) dalla polisportiva Bohemian Praga, di cui però il calcio professionistico era un ente separato. Il termine del contratto è però scaduto. Il club è risalito fino alla massima divisione, ma ha una media di circa 500 spettatori.
Il 1905 vanta di aver comprato nome e logo del vecchio club nel 2005 dal primo amministratore che ne ha gestito il fallimento. Il supporters’ trust che ha dato vita al 1905 attualmente detiene il 10% del capitale sociale. La squadra ha giocato fino allo scorso anno nello stadio del vecchio Bohemians, pooi giudicato non a norma, con una media di 5.500 spettatori, nella massima divisione ceca.
Il FC vanta di essere l’unico proprietario del Bohemians originale e contesta l’acquisto di nome e titolo da parte del 1905. Come previsto dalle regole federali ceche per i club falliti, è ripartito dalla categoria più cassa, con pochi tifosi. Attualmente è gestito dal terzo amministratore, dopo che i primi due si sono dimessi per le pressioni ricevute.

Il momento di massima visibilità mediatica di questa ingarbugliata situazione è stato il 10 aprile 2010, giorno del derby nella serie maggiore tra il 1905 ed il FK, nello stadio del vecchio Bohemians, tutto esaurito (7.500 spettatori) e con diretta sulla tv nazionale. Pochi minuti prima del fischio d’inizio, il proprietario del FK ha richiamato i suoi giocatori: la squadra non avrebbe giocato perché non riconosceva la legittimazione degli avversari. La partita di andata in casa del FK era però stata disputata. La sanzione della Federazione è stata pesante: una multa di 6 milioni di corone (circa 223.500 euro, una somma importante nella Repubblica Ceca) ed una penalizzazione di 20 punti, poi ridotta a 15, che ha causato la retrocessione nella seconda serie con un solo punto in classifica.

Attualmente, uno speciale comitato della Federcalcio nazionale sta cercando di risolvere questo caso, reso ancora più intricato dal fatto che gli aspetti legali del calcio sono diversi da quelli degli altri settori, e che la disputa si basa su profili sia calcistici che giuridici.

 

Le informazioni sul caso dei Bohemians sono adattate da “From Bohemian Rhapsody to a New World: The Organisation of Football in the Czech Republic”, di Vic Duke, in “The Organisation and Governance of Top Football Across Europe – An Institutional Perspective”, a cura di Hallgeir Gammelsæter e Benoît Senaux (Routledge, 2011)

 

Una Risposta to “Bohemians Praga, un club e tre squadre che ne rivendicano l’identità”

  1. […] squadre in Europa. A Praga ci sono ancora tre squadre che rivendicano il loro ruolo di “veri” Bohemians, ma l’unica veramente seguita è quella rifondata dai tifosi tramite il supporters trust. In […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: