the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Archive for 8 agosto 2011

Sosteniamolancona un anno dopo: il futuro sorride ai biancorossi

Posted by thepeoplesgame su 8 agosto 2011

Nei giorni scorsi ha compiuto un anno anche Sosteniamolancona, l’ultimo dei tre supporters trust italiani nati nell’estate del 2010, quello fondato in un momento difficilissimo, con una squadra esclusa dalla serie B e ripartita dall’Eccellenza.  Il 25 agosto, più o meno dodici mesi dopo, l’associazione dei tifosi sarà tra i fondatori della nuova U.S. Ancona 1905 srl.  Un risultato quasi incredibile, da consolidare in futuro perchè l’Ancona ed i suoi tifosi siano sempre al sicuro dal ripetersi delle brutte esperienze già attraversate più di una volta.

dal sito web di Sosteniamolancona

È passato un anno da quando  i tifosi anconetani hanno vissuto una situazione drammatica senza precedenti nella storia sportiva della città di Ancona.
 È passato un anno da quando 600 Tifosi Dorici si sono riuniti al Dorico per urlare orgogliosamente la propria rabbia e dare vita ad un nuovo progetto in cui per la prima prima volta i Tifosi  hanno potuto scegliere il cammino da percorrere.
 Insieme abbiamo detto  no a nuove cordate  di avventurieri!!!!!!!!!
Insieme abbiamo scelto il presidente a cui affidare l’onore di rappresentare la squadra  della nostra città!!!!!
Insieme, non essendoci  ancora  riappropriati del marchio, abbiamo deciso lo stemma e il nome della nostra squadra!!!!
In quei giorni per dare forza e valore alla volontà di noi tifosi anconetani di non essere più considerati un semplice numero, ma di poter esercitare un’azione propositiva e di controllo all’interno della società è nata L’associazione Sosteniamolancona che seguita da più di 800 tifosi ha iniziato la sua attività tesa a tradurre concretamente le richieste più urgenti della tifoseria dorica.
Dopo un anno ricco di tensioni ed emozioni possiamo annunciare al popolo biancorosso che l’obiettivo di poter rappresentare la possibilità di vigilare ed evitare così altri fallimenti e diventare “essenza della nostra societaà“ attraverso due rappresentanti nominati dai soci/tifosi è diventato una realtà.
 Il Presidente Andrea Marinelli ha onorato gli  impegni presi e annunciato che  il 25 di agosto verrà costituita la nuova società in cui ci saremo presenti anche noi con una quota che potrà variare dal 3% al 5%.
 Ora tocca a noi onorare l’impegno che abbiamo sottoscritto un anno fa!!!!!!!
 Non stiamo chiedendo cose trascendentali, basterà ricordarsi che semplicemente a partire da una quota di 20 euro si potrà acquisire attraverso l’associazione un piccolo tassello della nuova società ed entrare a far parte della storia sportiva della nostra Città.
 Prima Società in Italia partecipata dai tifosi.
 Una quota importante è stata già raccolta, ora è arrivato il momento per chi non l’ha ancora fatto di dimostrare concretamente la forza dell’orgoglio anconetano.

Annunci

Posted in Iniziative italiane, Sosteniamolancona | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Cava de’ Tirreni: una, due, tre società, ma solo i tifosi possono dare legittimazione

Posted by thepeoplesgame su 8 agosto 2011

Che succede a Cava de’ Tirreni dopo la mancata iscrizione della Cavese al campionato di Seconda Divisione?
In parte, quello che sta succedendo, o meglio è già successo, in altre piazza escluse, dalla vicina e rivale Salerno a Lucca, Cosenza o Brindisi ovvero si cerca di far ripartire qualcosa e di evitare che la città resti senza una squadra che la rappresenti. In parte, molto di più e in modo caotico, difficile da seguire: non c’è ancora una nuova società, quindi ufficialmente non è ancora successo niente, ma ce ne potrebbero essere ben due, o meglio tre. Perché la S.S. Cavese, sia pure con la spada di Damocle del fallimento sulla testa, esiste ancora. Il patron Spatola è già il nuovo presidente onorario dell’Ippogrifo Sarno, squadra di D, ma l’amministratore unico Michele Sica, tifosissimo blufoncè, potrebbe iscrivere la squadra alla Terza Categoria, o comunque proseguire solo con il settore giovanile. Quella è la vera Cavese, con il nome, i colori ed i simboli, e quella sarebbe la squadra che i tifosi seguirebbero. Purtroppo ha, se non le ore, i mesi contati.
Il tentativo di Sogno Cavese di riunire tifosi ed imprenditori locali per sfruttare l’articolo 52 della Noif e ripartire dall’eccellenza non è decollato, nonostante gli sforzi, per lo scarso riscontro tra gli imprenditori locali. I termini della Figc però continuano a essere posticipati e proprogati è attualmente la scadenza è alle ore 12 di mercoledì 10 agosto.
Al momento ci sono due alternative, una veramente sgradevole e come tale rifiutata da Sogno Cavese e dalla tifoseria organizzata, l’altra potenzialmente da prendere in considerazione.
La prima è il “trasferimento” a Cava della Vis San Giorgio, formazione di Eccellenza: una squadra con un altra denominazione (per quest’anno non si può più cambiare) e altri colori, che i tifosi non vogliono veder giocare al “Lamberti”: ieri sera durante la presentazione del progetto i tifosi organizzati hanno consegnato ai promotori un pallone, pregandoli di tornare a giocare sul campo della Vis S. Giorgio. Altri episodi quanto meno spiacevoli e contestabili si sono verificati nei giorni scorsi, come i volantini che parlavano di azionariato popolare o di referendum tra i tifosi per il nuovo logo, tutte idee portate avanti da Sogno Cavese, che resta ben distante da questa nuova soluzione, sia perché si tratta appunto di un’altra squadra e non della Cavese, sia per l’atteggiamento ambiguo del principale referente nelle scorse settimane.
L’alternativa è una nuova società, sulla base dell’art. 52 delle Noif, a cui sta lavorando principalmente un imprenditore di Paestum, di concerto con l’amministrazione comunale, che si chiamerebbe ASD Città de la Cava 1394, in attesa di poter recuperare il nome Cavese, e che andrebbe ad iscriversi al campionato di Eccellenza. Una soluzione più “pulita”, con i cui promotori il trust dei tifosi si è riservato la possibilità di un confronto.
Quello che ancora succede, quasi ovunque in Italia, e che dovrebbe far riflettere, è come le cose vengano gestite senza consultarsi con i sostenitori prima e durante la messa a punto di un progetto: lo si presenta loro già confezionato, da accettare perché è l’unica possibilità, e magari si chiede pure di contribuire con un “azionariato popolare”. Tifosi che, nel caso cavese, lo scorso anno salvato il club con una colletta fruttata oltre 200.000 euro di cui non hanno poi avuto riscontro, tifosi che da mesi si danno da fare, prima per cercare ancora di salvare la Cavese, poi per mettere su una nuova società.
Si rendono conto imprenditori vari e amministrazioni locali che solo quella che sceglieranno i tifosi sarà l’erede, in questo caso, della Cavese? Che se non avranno la legittimazione della tifoseria e della città si ritroveranno uno stadio vuoto? Che se non ci si identificherà con la nuova realtà sporitva andrà ad esaurirsi in brevissimo tempo?

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Iniziative italiane, Sogno Cavese | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: