the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Archive for dicembre 2010

Aggiornamenti

Posted by thepeoplesgame su 29 dicembre 2010

Aggiornate le sezioni “Da leggere” e “Da studiare” con nuove proposte di libri su calcio e tifo.

Annunci

Posted in Aggiornamenti | Leave a Comment »

Il calcio svedese a un bivio sulla regola del 50+1

Posted by thepeoplesgame su 18 dicembre 2010

La regola del 50+1, come in Germania, è una delle colonne portanti del calcio svedese: la maggioranza del capitale dei club deve rimanenre in mano alle associazioni sportive, i cui memmbri sono sostanzialmente i tifosi della squadra. Al contrario della Germania, però, in Svezia il calcio sta attraversando una fase negativa, con un calo di circa il 30% delle presenze negli stadi, solo in questa stagione, ed una situazione finanziaria critica, con due società sull’orlo della bancarotta. C’è bisogno di nuove regole sulle governance e la gestione dei club. Questo è riconosciuto da tutti, l’enorme differenza è sulla direzione da dare alla riforma. I tifosi, rappresentati  a livello nazionale della SFSU (unione di tifosi di calcio svedesi) guardano alla Bundesliga (il campionato più profittevole, la cui competitività npn è limitata ma aiutata dalla regola del 50+1), la Lega, che rappresenta le società, alla Premier League (campionato patinato ma pieno di debiti). I tifosi vogliono regole più severe, sul modello delle licenze nazionali tedesche, la Lega vuole trasfomare la massima serie svedese nel primo campionato scandinavo. I tifosi vogliono rafforzare la partecipazione, la Lega il business. La SFSU si prepara quindi ad un 2011 in difesa della regola del 50+1, principale ostacolo alla trasformazione delle squadre svedesi in società con scopo di lucro. Non sono gli aspetti economici, che comunque non mancano (dal livello dei debiti ai dubbi sulla provenienza dei fondi al rischio di finire in mano ad avventurieri alla possibilità  di riciclaggio di denaro), a preoccupare i tifosi.  La presenza di un certo grado di democrazia all’interno dei club è un aspetto importante della società svedese, tra le più civili ed avanzate al mondo, perchè la partecipazione allo sport e alla vita delle squadre è vista come una “scuola di cittadinanza” per i giovani, ed anche per questo al calcio arrivano importanti contributi statali. Rompere fondamentale vincolo rappresentato dalla regola del 50+1 causerebbe l’allontanamento tra i tifosi e le società calcistiche,  il rischio di alienare fasce di sostenitori, di rispondere solo a logiche di business, predendo tutti i benefici garantiti dal diretto coinvolgimento dei tifosi.

Posted in Dall'Europa, Filosofia dei trust | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Keta Sandlanders F.C., il Barcellona d’Africa

Posted by thepeoplesgame su 16 dicembre 2010

5 sterline per sostenere una squadra di calcio africa, di proprietà di tutti i tifosi-soci sparsi per il mondo e raccolti grazie ad Internet. Sembra “squadra mia”, ma il paragone si ferma all’idea di utilizzare il web per cercare i partecipanti e finanziare l’iniziativa. lI Keta Sandaladers F.C. è infatti un club della seconda divisione ghanese impegnato non solo nel calcio ma anche in progetti a sostegno della comunità locale, con’lambizioso obiettivo di diventare “il Barcellona d’Africa”, “più che un club” quindi, radicato nel tessuto sociale, cultutrale economico della propria area, con una prorpietà diffusa sul territorio e in tutto il mondo grazie alle nuove tecnologie, e con un’importante attività di sostegno alla popolazione locale. Keta è una città costiera fondata dagli olandesi e significativamente danneggiata dall’erosione delle coste da parte del mare, fenomento che ultimamente è stato combattuto in modo efficace. La sua storia calcistica risale agli anni ’50. Il club, che mira a raggiungere la prima serie ghenese, è organizzato in modo democratico, secondo il principio una testa un voto, e tutti i profitti vengono reinvestiti nell’attività sportiva ed in quellle per la comunità. Sono sempre aperte le porte per soci, sponsor, altri trust o altri club fan-owned in modo da creare delle partnership. E via Internet si cercano “football fans with a coscience” di tutto il mondo.  Il contributo, 5 sterline, è davvero irrisorio, un quinto di quanto richiesto per l’Ebbsfleet, il club del my football club, lo squadra mia inglese, e per una causa ben più significativa. $ sterline vengono investite nel club, quella restante si divide a metà tra l’ente benefico Afrikids ed i progetti per la comunità). L’allenatore fa anche da amministratore ed è un esperto IT: il sito web del Keta Sandlanders F.C. fa invidia a quelli di molte società del professionistico italiano. E’ ricco di contenuti e di canali multimediali per permettere a tutti gli iscritti, sparsi per il pianeta, di seguire da vicino le sorti della squadra. E’ possiible anche partecipare alle scelte tecniche, ad esempio segnalando nuovi giocatori, ed interagire con mister e squadra sempre attraverso internet. C’è anche un negozio sulla piattaforma cafepress che vende gadget di ogni tipo.

Il Keta Sandlanders F.C. ha ottenuto la benedizione ed il sostegno di Supporters Direct. Se ne sono occupati anche il Guardian

“offre un modello proprietario che potrebbe rappresentare il futuro per molti piccoli club in tutto il mondo”

 il Financial Times

“le tecnologie clobalizzate del 21° secolo possono guidare un progetto che potrà portare enormi benefici ad una comunità deprivata in una nazione in via di sviluppo”

e la rivista della Football Supporters Federation.

Posted in Dal mondo | Contrassegnato da tag: | 2 Comments »

FSE: il Congresso 2011 a Copenhagen

Posted by thepeoplesgame su 11 dicembre 2010

L’evento annuale di FSE, lo European Football Fans’ Congress (EFFC), è stato ufficializzato, si svolgerà nel 2011 in Danimarca, a Brondby/Copenhagen, dal 1° al 3 luglio. Ulteriori informazioni ed il modulo di registrazione saranno on line in primavera. Entro il 15 gennaio è invece possibile inviare per email le proprie idee per i workshop o altre attività, contribuendo a dare forma al prossimo week end dedicato ai tifosi di tutta Europa. Per il momento, c’è il progetto di un torneo tra tifosi contro la discriminazione.

Posted in Football Supporters Europe | Leave a Comment »

Consultazione parlamentare sulla governance del calcio inglese

Posted by thepeoplesgame su 10 dicembre 2010

Mentre in Italia si va avanti a provvedimenti d’emergenza sempre più incomprensibili, nel Regno Unito le decisioni sul mondo del calcio, a livello politico, vengono prese dopo un’ampia consultazione, che coinvolgerà anche i tifosi. Il tema, sconosciuto o quasi nel nostro Paese, la governance dei club professionistici . All’interno del Parlamento inglese, il comitato “Cultura, Media e Sport” ha lanciato una nuova inchiesta a riguardo, in risposta non solo ai casi di Liverpool e Manchester United, ampiamente coperti dai media, ma anche alla preoccupazione sempre maggiore che i tifosi attuali e le generazioni future di supporters siano mal servite, in tutto il Paese, dallo stato delle regole previste per i club. Il comitato, come era previsto anche dal manifesto elettorale di entrambi gli schieramenti, si occuperà anche di incoraggiare la riforma delle regole della governance del calcio in modo da supportare la proprietà cooperativa dei club da parte dei loro tifosi. Tra i membri del comitato c’è anche Dave Boyle, Chief Executive di Supporters Direct. Si tratta appunto di un’inchiesta e quindi sono benvenuti i contributi da parte di tutti, seguendo le linee guida pubblicate insieme al lancio dell’iniziativa. Attendiamo i risultati, che sicuramente daranno spunti importanti per tutti.

Posted in Dall'Europa | Contrassegnato da tag: , | 2 Comments »

“La squadra di tutti”

Posted by thepeoplesgame su 9 dicembre 2010

Si intitola così un bell’articolo sul Football Club United of Manchester uscito nell’edizione sia cartacea che virtuale di El Pais, il principale quotidiano spagnolo, con oltre due milioni di lettori in tutto il Paese. La versione on line in spagnolo e la traduzione in italiano.

Posted in Dall'Europa, Filosofia dei trust | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Codice etico, trasparenza, responsabilità: un decreto legislativo ancora quasi sconosciuto al calcio

Posted by thepeoplesgame su 6 dicembre 2010

E’ ancora più che attuale il saggio di Francesco Bof e Pietro Previtali  intitolato “Codice etico, modelli organizzativi e responsabilità amministrativa: l’applicazione del d.lgs. 231/2001 alle società di calcio professionistiche“, pubblicato dalla Rivista di diritto ed economia dello sport (RDES) a inizio 2008.  Ce lo dimostra, proprio in questi giorni, quanto sta succedendo a Bologna, la triste, disperata, e ancora per niente chiara situazione situazione di uno dei club più rispettati del nostro calcio.

Una lettura interessante che comincia con questa introduzione:

Nel presente articolo si trattano le possibili implicazioni del decreto legislativo 231/2001 sule società di calcio professionistiche, con particolare riferimento al codice etico comportamentale e al modello organizzativo previsti dalla normativa. Pur essendo stato emesso ormai da sette anni, la sua applicazione rappresenta ancora una novità, soprattutto nei settori – come il calcio professionistico – in cui le società sono dotate di organici e risorse non sempre strutturate, presentano processi e pprocedure con uno scarslo livello di standardizzazione ed adottano comportamenti non sempre trasparenti nei confronti degli stakeholders esterni.

L’articolo approfondisce i temi della responsabilità amministrativa, del modello organizzativo previsto dal d.lgs 231/2001, delle attività a rischio di reato e della responsabilità sociale collegata al modello organizzativo.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Economia del calcio | Leave a Comment »

Due letture sul Barça

Posted by thepeoplesgame su 2 dicembre 2010

Che quello del Barcelona, che viene sempre tirato in ballo in Italia, non sia un modello riproducibile nel nostro Paese, per tanti motivi, lo abbiamo già scritto. Ma ciò non toglie che il club blaugrana, reduce dal 5-0 rifilato al Real Madrid, resti un ideale e soprattutto una grande fonte di ispirazione e riflessioni. Come quelle di Dave Boyle, Chief Executive di Supporters Direct, che ha scritto un breve saggio sui principi ed il funzionamento dell’FCB, con introduzione dell’ex Presidente Joan Laporta, salito alla ribalta proprio grazie all’attività di un vero e proprio trust formato dai tifosi, L’Elefant Blau, a contrastare il potere crescente dell’allora Presidente Nunez. I link: qui per leggere il paper di Dave Boyle, qui per la prima traduzione in inglese dello statuto del Barcelona.

Posted in Dall'Europa, Filosofia dei trust | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: