the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

L’F.C. United of Manchester pioniere nella finanza sostenibile

Posted by thepeoplesgame su 30 settembre 2010

Un nuovo modello per una finanza del calcio alternativa e sostenibile: lo ha lanciato pochi giorni fa, il 21 settembre, l’F.C. United of Manchester. Non poteva che essere questa piccola squadra, famosa in tutta Europa per ciò che rappresenta, a percorrere per prima una via innovativa ed in linea con i suoi valori e principi ispiratori, annunciando l’emissione di Community Shares (speciali azioni per la comunità) per la costruzione del suo primo stadio di proprietà.  Il club è stato fondato cinque anni fa dai tifosi del Manchester United, che nel takeover da parte dei Glazer hanno visto un colpo che potevano sopportare dal loro club trasformato in una multinazionale, e sono ripartiti dal basso ma con una squadra che sentono loro. L’FCUM, una cooperativa di proprietà dei suoi 2.500 membri, ha ottenuto subito successi importanti, sia in campo che fuori, con i suoi tanti progetti a favore della comunità locale. Il club ha vinto nel 2009 il premio per l’Eccellenza relativo alle cooperative inglesi e nel 2010 il general manager Andy Walsh è stato insignito del SD Award.

Manca una casa da considerare propria (attualmente viene utilizzato il campo del Bury FC), ma sta per arrivare: a fine marzo è stato annunciato che il primo stadio dell’FCUM sorgerà a Newton Heath, dove nacque quello che poi sarebbe diventato il Manchester United. Il 25 novembre il Consiglio del comune di Manchester deciderà sulla proposta presentata dall’FCUM per un impianto da 5 mila posti che oltre a garantire un flusso costante di entrate ospiterà anche gli uffici del club ed i locali e le attrezzature per i numerosi programmi ed eventi curate dall’FCUM per la propria attività sociale a beneficio della comunità di riferimento. Il costo del nuovo stadio è stato calcolato in 3,5 milioni di sterline. Un milione mezzo arriverà tramite sovvenzioni, altre 500 mila sterline dalle donazioni, già a quota 300 mila (è possiibile contribuire anche via Paypal). 

È la parte restante, 1,5 milioni di sterline, che rappresenta una novità assoluta per il mondo del calcio, un’alternativa al prestito bancario che racchiude in sé molto di più dell’arrivo di denaro fresco: saranno emesse Community Shares.  

Tifosi, investitori ed aziende possono acquistare un’azione del valore nominale di una sterlina e del prezzo da un minimo di 200 £ ad un massimo di 20 mila. Entro il 30 novembre, possono aderire singoli individui (maggiori di 16 anni) ed aziende. L’unica condizione è essere già membri del club o diventarlo al momento della sottoscrizione, aggiungendo la quota di 12 sterline. È importante sottolineare come l’emissione delle Community Shares non cambierà la struttura dell’FCUM che resta una cooperativa e continuerà a basarsi sul principio una testa un voto.Si tratta di azioni speciali anche nella circolazione: non potranno essere trasferite ma la somma investita sarà eventualmente restituita dal club su richiesta dei proprietari. Sull’investimento si potrà godere di benefici fiscali. Inoltre, lo stadio rientrerà nell’“asset lock”, un accordo per il quale gli asset del club non possono esserne separati ed venire venduti, assicurando la continuità dell’utilizzo da parte della comunità locale.

Non solo l’FCUM è il primo club ad emettere Community Shares, ma il suo progetto di sviluppo è tra i dieci  supportati da Co-operatives UK e governo centrale tramite il Community Share Scheme, creato per permettere alle cooperative di raccogliere fondi all’interno delle proprie comunità, che ne trarranno vantaggio sia a livello sia sociale e ideale, che finanziario come azionisti.

Le parole di Andy Walsh, general manager dell’FCUM:

“L’FCUM ha ottenuto grandi risultati nei cinque anni passati dalla sua fondazione, nonostante non abbia avuto una casa stabile. Con il nostro campo e le strutture per la comunità potremo fare molto di più, rendendo il club sostenibile e realizzando la nostra ambizione di diventare un faro che mostri una via migliore per fare calcio. Attraverso l’emissione delle Community Shares possiamo farlo accadere. In un momento in cui tanti club sono indebitati o nelle mani di grossi investitori, vogliamo dimostrare che esiste un’alternativa. Vogliamo cambiare il modo in cui il calcio è gestito e finanziato, mettendo i tifosi al cuore dell’attività. Stiamo offrendo ai tifosi e non solo la possibilità di essere parte di un emozionante sviluppo e di aiutare a scrivere la storia del calcio. Questa è una pietra miliare come opportunità di investire in club riportando il calcio al cuore della comunità  e lasciando una eredità duratura alle generazioni future.”

L’FCUM vuole dimostrare con il suo stesso esempio che è possibile cambiare il modo in cui il calcio viene gestito, mettendo al centro di tutto i tifosi e creando un club sostenibile, di successo, democratico e di proprietà dei suoi sostenitori, un club che porti benefici reali e duraturi ai suoi membri ed alla comunità locale. Il reddito derivante dal nuovo stadio sarà reinvestito nel club e consentirà di estendere l’impegno nel sociale oltre che di pagare quanto dovuto per i fondi relativi al nuovo stadio.

Per saperne di più: gli approfondimenti con tutti i dettagli del progetto, le immagini del nuovo stadio ed i documenti da scaricare e la presentazione delle community shares alla National Conference di SD.

4 Risposte to “L’F.C. United of Manchester pioniere nella finanza sostenibile”

  1. […] https://thepeoplesgame.wordpress.com/2010/09/30/lf-c-united-of-manchester-pioniere-nella-finanza-sost… (italiano) […]

  2. […] https://thepeoplesgame.wordpress.com/2010/09/30/lf-c-united-of-manchester-pioniere-nella-finanza-sost… (italiano) […]

  3. […] intensifica la raccolta fondi da parte dell’FCUM, sia tramite il Development Fund e le innovative Community Shares, sia tramite altre iniziative di fundraising. Intanto, congratulazioni all’FC United per questo […]

  4. […] del taglio del traguardo, circa un anno e mezzo dopo il lancio dell’iniziativa, è il giusto premio per tanto duro lavoro su diversi fronti, ma anche per una visione nuova e […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: