the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Video sull’incontro di Brescia

Posted by thepeoplesgame su 1 aprile 2010

Ecco il servizio trasmesso dalla trasmissione dei tifosi del Brescia “Dodicesimo in campo”  sulla serata di venerdì 26 marzo, secondo incontro pubblico sull’azionariato popolare

E visto che ci siamo, incollo anche la presentazione, tratta dal gruppo Facebook, della trasmissione, al momento, tra l’alto, l’unica cosa he riesco a guardare in tv:
Dodicesimo in Campo è un programma televisivo settimanale, prodotto dall’agenzia “Event’s Planet”, che va in onda in diretta ogni martedì dalle 20.30 alle 22.10 (il martedì notte in replica) sull’emittente “RETEBRESCIA”.
La televisione bresciana, oltre a coprire per intero la nostra vasta provincia, è vista anche a Cremona, Mantova, Piacenza, Parma, Bergamo, Verona, Lodi, alle porte di Milano e in buona parte della provincia di Trento. Inoltre 12° IN CAMPO viene trasmesso in contemporanea anche sul canale satellitare “RTB network” e quindi è visibile in tutta Italia e addirittura in tutta Europa.
La scenografia dello studio, ogni anno, viene realizzata con particolare cura, mentre le sigle sono affidate a due talenti bresciani: quella di apertura -“NOM AL STADIO”- è di Charlie Cinelli, quella di chiusura -“CURVA NORD”- è di Omar Pedrini.

12° IN CAMPO è un programma dedicato al calcio, ha avuto inizio nel campionato 2000/2001 e, visto il crescente successo ottenuto nelle precedenti stagioni, viene riproposto quest’anno per la decima edizione.
In cosa si differenzia 12° IN CAMPO dagli altri programmi “calcistici”? Come si evince dal nome stesso, 12° IN CAMPO è un programma dedicato ai tifosi ed alla loro passione.

E’ condotto da Milva Cerveni, che è anche l’ideatrice del programma. Milva vanta una lunga esperienza nell’ambito calcistico in generale: è stata conduttrice radiofonica e televisiva di molteplici programmi dedicati allo sport in generale ed al calcio in particolare; nel 1990 è diventata arbitro di calcio (la prima donna in Italia); ha lavorato diversi anni con il Brescia Calcio; è stata la prima donna in Italia a essere speaker in uno stadio di calcio (ruolo che ha ricoperto per alcuni anni a Brescia); Milva, soprattutto, è una grande tifosa e da anni segue la sua squadra in tutte le gare, sia in casa che in trasferta.

12° IN CAMPO, come detto, si occupa di calcio, ma lo fa dal punto di vista dei tifosi; sono loro infatti che ci fanno conoscere la loro realtà: chi sono, qual è il loro punto di vista sul mondo del calcio, cosa rappresenta per loro lo stadio. E’ anche curioso scoprire come nasce e come si prepara una coreografia, come si affronta una trasferta e come, un tifoso, vive la partita. Lo scopo è quello di incoraggiare l’amore per lo sport, nonché cercare di favorire un dialogo costruttivo tra le tifoserie e tutte le realtà che gravitano intorno al loro mondo. Il programma si pone, soprattutto, l’obiettivo di far conoscere l’aspetto dei tifosi che solitamente i media tendono a non evidenziare: l’amore per la Maglia, il senso di appartenenza al proprio territorio, lo spirito di sacrificio e la difesa di valori quali amicizia, rispetto, solidarietà.
In ogni puntata ci sono diversi ospiti: possono essere calciatori, giornalisti, politici o “addetti ai lavori”, ma gli ospiti principali sono sempre i tifosi. Ogni settimana vengono anche proposti servizi realizzati allo stadio: non sul campo, bensì sugli spalti (questi servizi sono uno dei principali punti di forza della nostra trasmissione). In ogni puntata viene inoltre proposto un servizio realizzato “on the road”, per conoscere l’effettiva opinione del pubblico sui temi proposti in puntata.
L’efficiente redazione del nostro programma si occupa inoltre di trovare le notizie più curiose da sottoporre, ogni settimana, all’attenzione degli ospiti per crearne un interessante dibattito.

Perché è nato 12° IN CAMPO? Per dare voce anche ai veri appassionati di questo bellissimo sport, da sempre il più popolare, ma che, da diversi anni, si sta cercando di ridurre ad un business sempre più povero di valori. Perché il successo di questo sport è soprattutto merito dei tifosi che lo seguono. Per riportare a galla la vera passione, sempre più debole di fronte ai mille problemi che hanno portato il sistema calcio allo sbando, succube del business sfrenato e lontano dalle esigenze dei tifosi. Per difendere i diritti dei tifosi ad esercitare la propria passione. Perché “una società di calcio è patrimonio sociale, culturale ed affettivo della comunità cui appartiene e dei propri tifosi, non semplice impresa economica di coloro che ne sono temporaneamente proprietari”.

12° IN CAMPO nelle prime due edizioni si è occupato esclusivamente della tifoseria bresciana, ma negli anni successivi, visto il crescente interesse, ha iniziato a dare spazio a tutte le tifoserie d’Italia. Grazie alla messa in onda sul canale satellitare, la trasmissione è riuscita a coinvolgere un numero sempre crescente di tifoserie sparse su tutta la penisola: lo testimoniano le telefonate, le e-mail, gli sms e le lettere ricevute. Va inoltre sottolineato il discreto successo che il programma ha ottenuto anche all’estero, riuscendo a coinvolgere molti tifosi italiani che per motivi di lavoro o altro, risiedono fuori Italia. Tuttavia, a seguire il nostro programma non sono solo ragazzi, bensì i famigliari degli stessi, interessati a conoscere da vicino le passioni dei figli e la forte realtà aggregativa di cui fanno parte.

12° IN CAMPO, nel mese di aprile 2008, ha ricevuto dal Comune di Brescia la “Vittoria Alata”. L’ambito riconoscimento è stato consegnato ai promotori della trasmissione per l’impegno profuso in ambito sociale e sportivo. La trasmissione, unica nel suo genere in Italia e non solo, è stata inoltre oggetto di diversi servizi realizzati da alcune importanti emittenti straniere (Canal Plus in Francia, i canali di Stato di Belgio e Svizzera, due canali nazionali inglesi), nonché di alcune importanti trasmissioni nazionali italiane (es. “TV 7”, il programma di approfondimento del TG1 in onda su Rai 1).

L’importanza del ruolo “giocato” dalla nostra trasmissione in ambito sportivo e sociale si è confermata nella stagione 2008/2009, grazie anche alla partecipazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Brescia che ha scelto 12° IN CAMPO per trasmettere importanti messaggi ai giovani.
Nella stessa stagione 12° IN CAMPO ha accolto molti ospiti di spicco: politici di ogni schieramento (assessori comunali, provinciali e regionali, deputati e senatori), noti personaggi dello spettacolo (registi, attori, comici), e professionisti; ognuno di loro ha accettato di buon grado di confrontarsi su temi d’attualità che riguardano il mondo dello sport in generale, e quello del tifo organizzato in particolare. 12° IN CAMPO si è quindi confermato un’importante vetrina non solo in ambito locale ma anche a livello nazionale.

12° IN CAMPO è anche promotore del concorso “Miss Biancoblù”. Si tratta di un concorso di bellezza riservato alle sole tifose del Brescia.

Trasmissione anticonformista d’aggregazione, di contro-informazione e di libertà d’espressione, “Dodicesimo in Campo” è in onda ogni martedì sera in diretta su Retebrescia ed RTBnetwork (satellite: “SKY 829” oppure “HOTBIRD 8 – HORIZONTAL – downlink 10723 Mbit/s – FEC 3/4” ) dalle 20.30 alle 22.10.
Repliche il mercoledì: ore 4.20 (terrestre/satellitare); ore 17.00 (solo satellitare).
In diretta streaming a questo indirizzo: http://www.rtbnetwork.it/rtb.php?tv=diretta_tv&canale=rtb_international

 “… A nessuna industria televisiva sembra che interessi dei tifosi, ma senza l’urlo e il movimento del pubblico il calcio sarebbe uno zero. Il calcio è una storia di passione. Sarà sempre così. Senza la passione il calcio è morto: solo 22 uomini che corrono su un prato e danno calci a una palla: proprio una gran cagata. E’ la tifoseria che fa diventare il calcio una cosa importante…”
(tratto da “Fedeli alla tribù”, di John King)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: