the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Impensabile?

Posted by thepeoplesgame su 15 febbraio 2010

Riporto la traduzione di un editoriale uscito sabato sul Guardian e segnalato da Suppporters Direct.

Impensabile? Società di calcio di proprietà dei tifosi

L’endemica crisi finanziaria del calcio inglese ha fatto un altro scalpo prestigioso ieri con Sven-Göran Eriksson che ha lasciato il Notts County. “Il problema di questa squadra è che ha vissuto al di là dei propri mezzi”, ha dichiarato Ray Trew, uno dei nuovi investitori. Il Notts County, come il Portsmouth ed il Cardiff City, è nei guai con il fisco, che si trova  in fondo alle priorità di pagamento dei club a corto di denaro. E’ tempo di ripensare le finanze del calcio. Può essere impossibile separare del tutto  il successo sul campo dal denaro in banca, ma questo non dovrebbe significare che sia impossibile concepire una soluzione finanziaria sostenibile. Alla fine, la proprietà da parte dei tifosi potrebbe essere la risposta. Alcuni delle grandi squadre spagnole – Barcellona, Real Madrid – appartengono ai loro fans, centinaia di migliaia di tifosi. I difensori del sistema inglese sostengono che possono permetterselo solo perché vendono i loro diritti tv singolarmente invece di dividere il denaro tra tutte le squadre del campionato. Ma guardiamo l’esempio tedesco. Lo scorso novembre i club della Bundesliga, la Premier League tedesca, hanno sostenuto ancora una volta la regola per cui i tifosi sono proprietari della maggioranza delle azioni. Sostengono che garantisce la stabilità, la continuità e la vicinanza ai sostenitori. In pratica sembra davvero significare che prezzi dei biglietti accessibili vadano di pari passo con l’eccellenza in profondità. Qui, valorosi pionieri come il Manchester United FC e l’AFC Wimbledon lottano per sfondare una scoraggiante barriera dei costi. Hanno bisogno di un limite all’investimento delle aziende se vogliono farcela. Un sostenitore in ogni consiglio direttivo sarebbe un inizio.

Verrà il momento in cui potremo leggere qualcosa del genere anche su un grande quotidiano italiano?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: