the People's Game

  • I support SD

    I support SD
  • Supporters Direct

    Supporters Direct
  • Football Supporters Europe

    Football Supporters Europe
  • Venezia United

    Venezia United
  • Sogno Cavese

    Sogno Cavese
  • sosteniamolancona

  • MyRoma

    MyRoma
  • paperblog

Brescia: svolto il primo incontro pubblico sull’azionariato popolare

Posted by thepeoplesgame su 28 dicembre 2009

Arrivo con grave ritardo (ma con le mie buone ragioni) per segnalare il primo incontro pubblico organizzato dai tifosi della Curva Nord del Brescia venerdì 18 dicembre per affrontare la possibilità dell’azionariato popolare.

Dal quotidiano Brescia Oggi:

Azionariato popolare? «Yes, sa pöl fal!». Almeno secondo i ragazzi della Curva Nord Brescia 1911, che ieri sera, al Museo delle Scienze di via Ozanam, hanno illustrato a un centinaio di tifosi, semplici cittadini, qualche curioso, giornalisti e una nutrita rappresentanza della Curva Sud, il loro progetto di rifondazione per la società biancazzurra, progetto definito «ambizioso, ma sicuramente possibile».
Due i punti di partenza: l’amore per la Leonessa, come l’hanno definito gli Ultras, e uno stato d’animo, o meglio, una certezza: la gestione Corioni non ha futuro. «Con l’attuale proprietà non si arriverà molto lontano – ha spiegato Diego Piccinelli, portavoce della Nord -. Magari non domani, magari non dopodomani, magari nemmeno tra un anno, ma presto o tardi il Brescia Calcio è destinato a sprofondare nei suoi debiti. Quindi, non è questione di essere pessimisti o fatalisti – ha proseguito Piccinelli -, ma semplicemente realisti. Con Corioni non si va da nessuna parte, con una situazione finanziaria così pesante non c’è futuro per il Brescia. E nessuno si illuda che qualche imprenditore possa salvare la società. Quale imprenditore potrebbe mai pensare di rilevare il Brescia e i suoi debiti?».
Il presidente, dunque, è il primo responsabile di questa situazione? «Riteniamo Corioni diretto responsabile delle condizioni penose nelle quali versa il Brescia – ha precisato Piccinelli -. Inoltre, questa società è colpevole di avere allontanato migliaia di potenziali tifosi dallo stadio. Il Brescia Calcio non è il giocattolo di Corioni, è un patrimonio della città e dei bresciani».


Da qui l’idea dell’azionariato popolare, idea tutta da precisare e costruire, pensare e studiare, ma che per il momento deve essere portata a conoscenza del maggior numero possibile di tifosi. «Il primo obiettivo, l’obiettivo di questa serata – ha concluso Piccinelli -, era quello di rompere il ghiaccio, di lanciare un messaggio. Lo scopo primario deve essere quello di creare un movimento di opinione, che poi diventi un movimento di persone. La rinascita del Brescia deve partire dal basso, dalla gente comune. Non possiamo stare ad aspettare con le mani in mano che il Brescia fallisca. È nostro dovere fare qualcosa, muoverci per tempo, trovare un’alternativa».
Anche a costo di creare una società parallela? «Certamente. Se sarà necessario non dovremo avere paura di questa possibilità. In Inghilterra stanno già decollando progetti del genere. E anche in Italia tifoserie come quella della Roma, del Modena, del Venezia, si stanno informando per cercare di capire quali strade percorrere in tal senso».
Dunque, per il momento, «cerchiamo di convogliare entusiasmi e portare all’attenzione pubblica l’idea. Penso che sia necessaria una manifestazione da parte dei tifosi e credo che molto presto la organizzeremo. Senza divisioni, Nord e Sud, Ultras e tifosi, semplici cittadini a appassionati. Sarebbe un bel segnale da lanciare al Brescia, a Brescia, alle istituzioni e alla stampa», la conclusione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: